Thai Massage

Origine del nome

วดแผนโบราณ

Il Thai Massage viene denominato “Nuad Bo-Rarn” (นวดแผนโบราณ) in lingua thai e significa letteralmente toccare per guarire (Nuad) e antico/degno di riverenza (Bo-Rarn).

I Sen ed il Prana

Storia e teoria

Il Thai Massage è frutto di una lunga storia che sconfina nel tempo e nella leggenda. Fu codificato nel V secolo a.C. dal medico indiano Shivago Kumar Baj, definito ancora oggi in Thailandia “Padre della medicina”. Come attesta il Canone pali, fu contemporaneo, amico e seguace del Buddha; esercitò l'arte medica alla corte del re indiano di Maghada Bimbisara e fu il medico della comunità buddhista. Quando i monaci buddhisti e i discepoli del medico arrivarono in Thailandia, nel III o II secolo a.C., diffusero questo tipo di massaggio, come pratica del Metta, "gentilezza amorevole".

Il Thai Massage si fonda sul concetto che il corpo è solcato da canali, la medicina indiana ritiene che ce ne siano oltre 70.000, denominati sen, attraversati dall'energia vitale prana; dieci sen sono di primaria importanza; 1) Sumana, 2) Ittha, 3) Pingkala, 4) Kalathari, 5) Sahatsarangsi, 6) Thawari, 7) Lawasang, 8) Ulangka, 9) Nanthakrawat, 10) Khitchanna.

Invisibili e non verificabili dagli strumenti scientifici attuali, le sen costituiscono un secondo corpo, Prana-maya Kosha in sanscrito, ovvero corpo energetico, strettamente intrecciato con il corpo fisico, Anna-maya Kosha, il solo corpo di cui si abbia esperienza sensoriale. La medicina indiana, da cui il Thai Massage deriva, classifica cinque corpi; oltre ai succitati, il Mana-maya Kosha, corpo mentale, il Vijnana-maya Kosha, corpo emozionale e l'Ananda-maya Kosha, corpo della coscienza cosmica; il Thai Massage lavora sul secondo corpo ed ha benefici effetti anche sugli altri. Quando il prana non circola adeguatamente nelle sen si va incontro a disagi che possono degenerare in stati patologici. Scopo del Thai Massage è ripristinare la corretta circolazione dell'energia.